344°capitolo

26richikescuriPer un momento dopo che i ragazzi ci avevano lasciati, ci siamo guardati e tutto è diventato più luminoso. Mi hai fissato e subito dopo hai detto “Entriamo”. Siamo tornati nell’appartamento. Ora dovevamo aspettare che i Morgur iniziassero a pianificare il loro N.I.P e avremmo visto Blue City dal suo interno. Nell’appartamento ci sistemammo sul divano. Lentamente Blue City stava diventando una cosa reale. Più ci pensavamo, più le nostre emozioni crescevano velocemente. Eravamo letteralmente entusiasti di visitarla. Inconsciamente sapevamo che lì avremmo trovato qualcosa, ma non sapevamo cosa. A questa idea le nostre menti stavano impazzendo. Quella sera volevi organizzare qualcosa di speciale per celebrare il salto a Blue City. Giravi per l’appartamento eccitato come un bambino. Sapevi cosa stavi facendo. Ti stavo guardando, ma a un certo punto ho detto ‘”Vieni da me …” ti ho preso le mani. Ci siamo guardati e in silenzio abbiamo sentito i nostri cuori battere all’unisono. “Questo è speciale … i nostri cuori … tu … io …. qui e insieme e dove mi porterai sarà più speciale di qualsiasi altra cosa estemporanea tu voglia fare ora. “ Mi hai guardato e hai sussurrato “Quanto sei bella” e per molto tempo siamo rimasti in silenzio a fissarci e toccarci delicatamente. In quella dolce spirale, piano piano ti sei alzato, mi hai preso le mani e dolcemente mi hai accompagnato davanti alla porta. L’hai aperta e “Voglio mostrarti una cosa”. Ti sei messo dietro di me e hai indicato il cielo. Quella notte era pieno di stelle e la luna era più luminosa del solito. Allora mi hai avvolto tra le tue braccia. “Mi hai dato il cielo e stasera l’ho riempito di stelle…. Per ora è quello che posso fare … “ Ero senza fiato. Rimasi a fissare il cielo, senza farmi troppe domande. Era inutile. Ho stretto le tue braccia intorno al mio ventre. Volevo sentirti più vicino a me come non avevo mai fatto prima. Sapevi che con questa piccola magia mi avresti sorpreso, e l’hai fatto! Alla fine il cielo è tornato normale e piano piano mi hai fatto girare. I nostri sguardi si sono incontrati. Mi hai preso i fianchi e ho messo le mie mani sul tuo petto. Potevo vedere la magia svanire nei tuoi occhi e tutto questo era fantastico. L’unica cosa che potevo fare era solo sospirare e sussurrare “Ti amo tanto”. E poi lentamente, hai avvicinato il tuo viso al mio e i nostri occhi si sono tuffati nelle nostre anime.

⇐ 343° capitolo

345° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.