Il Nostro Mondo Parallelo – capitoli

Siamo due abitudinari. Frequentiamo lo stesso bar.
Ci siamo scambiati innumerevoli sguardi, a volte solo un timido sorriso, ma non abbiamo mai avuto il coraggio di farci avanti per presentarci.
Non mi sono mai separata dal mio diario, dove scrivo ogni cosa, soprattutto quello che provo, guardandomi intorno o solo ascoltando la musica del jukebox.
Il bar è sempre affollato da persone che osservo attentamente. Ascolto i loro discorsi che poi vanno a riempire le pagine del mio diario.
Di solito mi sistemo in un angoletto dove ho un’ottima visuale di tutto ciò che succede, senza essere disturbata più del necessario.

Ho sempre avuto problemi a camminare e quella sera il bar era più affollato del solito.
Per arrivare in fondo alla sala, dove mi aspettava il mio tavolo, sarei dovuta passarti davanti. Il cuore mi stava per esplodere. Ho chiuso per un attimo gli occhi e ho preso un bel respiro per farmi coraggio.
Proprio in quel momento molte persone stavano uscendo tutte insieme dal bar, mi sono dovuta fermare proprio davanti te, i nostri occhi si sono incrociati per la milionesima volta, tu mi hai sorriso timidamente.
Volevo scappare, ma forse per una spallata involontaria, o una spinta, sono caduta, lasciando volare in aria il mio diario e tutto il suo contenuto.
Avrei voluto sotterrarmi dalla vergogna.
Intorno qualcuno si scostava mormorando, qualcuno mi guardava solamente e qualcuno non ha resistito a deridermi scoppiando a ridere.
Mentre provavo a rialzarmi una mano si è allungata per aiutarmi.
La tua. Gentilmente mi hai chiesto ‘”Tutto bene?’. Senza fiato sono riuscita solo a scuotere la testa. Mi hai aiutato a rimettermi in piedi senza sforzo.
Hai raccolto il diario. Era ancora aperto e i tuoi occhi si sono posati su una delle mie poesie.
Mi hai accompagnato al tavolo. Ancora una volta ti sei assicurato che tutto andasse bene.
Un po’ titubante mi stavi lasciando, ma ti sei fermato subito.
Con la tua dolce ma profonda voce mi hai chiesto ‘Posso sedermi un po’ con te?’

Da quell’istante è cominciata la nostra storia.

⇐ Il Nostro Mondo Parallelo -Introduzione

2° capitolo ⇒

 

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.