88° capitolo

Mi sono svegliata con te che mi fissavi. Ho aperto gli occhi e mi sorridevi. “Ti guarderei per ore” hai sussurrato. Sono arrossita, mentre mi sistemavo sul letto. Il mio cuore batteva forte. Era la seconda volta che me lo dicevi. E anche questa volta ha avuto un grande effetto su di me. Dalla finestra entrava un bellissimo raggio di luce che illuminava la stanza. Quel calore e quella luce entravano anche nelle nostre anime e noi lo sentivamo. Ci siamo svegliati con una nuova energia dentro. Per un po’ abbiamo pensato a ciò che era accaduto poche ore prima. Abbiamo provato una grande emozione, ma è stato per pochi secondi. Ci sorridemmo e col tuo sorriso che amavo tanto mi hai chiesto: “Cosa vuoi oggi per colazione, mia principessa”, mentre mi hai alzato e preso fra le braccia, con tutta la tua gentilezza siamo scesi giù. Mi ha fatto sedere sulla sedia davanti al tavolo della cucina e mentre stavi andando a preparare la colazione mi hai baciato la mano, come un cavaliere fa con la sua principessa. Mentre lasciavi la mano, hai sussurrato: “Quanto sei bella”… mi stavi per baciare ancora, ma ti sei fermato. Se mi avessi baciato ancora, non ti saresti fermato. Lo potevo sentire.

⇐ 87° capitolo

89° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.