63° capitolo

Là i nostri corpi stavano per incontrarsi di nuovo. Nei tuoi occhi, potevo vedere il desiderio di toccarmi, di baciarmi, di fare l’amore di nuovo. Dall’altra parte io con il mio desiderio di essere baciata. Ti eri sdraiato accanto a me e poco a poco le nostre labbra si sono sfiorate delicatamente. Questo semplice gesto ha scatenato i nostri più profondi e selvaggi pensieri, ma sempre con una gentilezza mai sentita prima. Avevi quella camicia che magicamente s’è aperta ed io ho potuto farla scivolare sulle tue braccia, mentre i tuoi gemiti mi eccitavano sempre più. I tuoi occhi erano languidi dentro i miei. I tuoi baci sempre più selvaggiamente dolci stavano per diventare sempre più leggeri ma più passionali. Le tue mani erano sulla mia pelle nuda, stavano per esplorarmi fra le gambe e la tua bocca ha voluto leccare i miei capezzoli. Mi è mancato il respiro e ho chiuso gli occhi per un secondo. Lentamente mi hai preso entrambe le mani e le hai alzate. Mentre mi guardavi, mi hai baciato. Ti ho sentito entrare dentro di me. Dapprima lentamente, poi sempre più veloce, abbiamo raggiunto il picco della passione. Con questo atto d’amore, volevi unirti a me sempre più, sotto il volere delle pietre e con ciò che avevamo creato.

⇐ 62° capitolo

64° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.