62° capitolo

Non abbiamo realizzato che in queste poche ore, abbiamo compiuto il nostro destino, disegnato fra quelle piccole pietre di cui solo noi conoscevamo il significato. Siamo stati legati e lo sentivamo intorno e dentro di noi. Ci fissavamo, mentre sentivamo che si stava sviluppando una nuova sensazione o meglio una nuova percezione. Eravamo sul divano, lentamente ti sei alzato, allungando la mano verso di me. Il mio cuore ha cominciato a battere forte. L’ho presa e mi hai sussurrato: “Vieni… con me”. La scala era là, a pochi passi dal tuo angolo preferito della grande stanza. Mi hai fatto salire il primo scalino e mi hai fermato, mi hai girato verso di te e ciò che mi hai fatto provare sono stati i più intensi secondi della mia vita intera. Nei tuoi occhi, ho visto come sarebbe stata la mia vita con te. Il mio cuore è impazzito. Mentre vedevo questo, mi prendevi fra le braccia e siamo saliti in camera da letto. Mi hai distesa dolcemente e lentamente ti sei avvicinato, mentre ero completamente circondata dai sentimenti che mi facevi provare. Sono esplosi nell’esatto momento che hai posato le tue labbra sulla mia bocca.

⇐ 61° capitolo

63° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.