60° capitolo

Ci siamo svegliati ancora l’uno nelle braccia dell’altro. Sembrava che in quell’abbraccio ci fosse tutto il nostro desiderio di rimanere così in eterno. Ci siamo guardati profondamente e l’unica cosa che abbiamo pensato fosse naturale, era di baciarci. E così abbiamo fatto. Era appassionato. Sembrava non avesse fine. E in quel bacio le nostre piccole scosse elettriche tra le nostre menti si moltiplicarono e quello che abbiamo sentito in quel momento è stato chiaro.
Quello che è successo in quel breve periodo. Erano passate più o meno 72 ore ed era accaduto di tutto. Mi hai guardato, mettendoti meglio sul divano. Le tue mani stringevano le mie I nostri sguardi non volevano staccarsi. Eravamo come ipnotizzati uno dall’altra. Eravamo ancora in una bolla di nuove emozioni che non potevamo gestire, e cercavamo qualcosa che potesse superare la staticità questo momento. Anche se di statico non c’era niente. Dentro di noi c’era una tempesta emotiva che ci stava rivoluzionando. Come se fossimo nati in quel momento stavamo osservando quello che ci circondava e tutto attorno a noi sembrava nuovo, soprattutto quello che stavamo provando.

⇐ 59° capitolo

61° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.