6° capitolo

Mentre stavamo uscendo dal bar, mi hai guardato e forse hai pensato qualcosa come:” Avrò fatto la cosa giusta?”’ Non lo saprò mai. Ma è quello mi è venuto in mente. Mano nella mano, lentamente siamo arrivati davanti ad un cancello tutto arrugginito. Non era il posto che avevo immaginato nel quale mi avrebbe portato, ma invece è quello che ha fatto, Ma ormai, non m’importava. Mi ha detto di aspettare, mentre stava lo stava aprendo. Quello ho provato dentro di me, è stata una grandissima emozione. Un mix di eccitazione, sorpresa, e soprattutto di dolcezza. In quei secondi di attesa, ho realizzato cosa fosse accaduto quella sera. La mia caduta, lui che mi ha aiutato, lui che è voluto rimanere con me e soprattutto lui che ha chiesto di andare via insieme. Sono rimasta senza parole, soprattutto non ha pensato per niente alla mia condizione fisica. Al contrario, è stato così premuroso mentre camminavamo che di tanto in tanto mi chiedeva se fossi stanca. Lo stavo guardando, ma non mi ero accorta che il cancello era stato aperto, lui mi stava guardando, aspettando che mi risvegliassi da tutti quei pensieri. Mi stava fissando, e si era meravigliato di quanta bellezza aveva visto in quei istanti, nei miei occhi. Me lo avrebbe detto più tardi.

⇐ 5° capitolo

7° capitolo ⇒

 

 

 

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.