54° capitolo

Nessuno ci poteva dividere, ormai. Era il pensiero persistente, che non mi abbandonava. E tu mi stavi guardando, come se sapessi cosa mi passava per la testa. Io mi guardavo intorno come persa. Ritornare al mio appartamento, era come ritornare alla vita solitaria che avevo avuto fino a che non ti ho incontrato. Ho preso coraggio e ti ho spiegato dove stesse. Praticamente sopra al bar. Con tutta calma, ci siamo preparati per uscire per andare verso il bar. Mi hai aiutato ad indossare il giacchetto, e insieme ci siamo diretti verso la tua macchina. Rimasi stupita. Mi piaceva. Era una macchina nera sportiva. Come un vero gentleman, hai aperto il mio sportello e hai fatto attenzione che io stessi comoda. Il bar era abbastanza vicino, appena dieci minuti. Siamo arrivati presto. Quando siamo saliti, mi hai preso la mano e siamo arrivati di fronte alla porta del mio appartamento. Con un profondo respiro, ho aperto la porta e siamo entrati. Mi hai sorriso, mentre io mi mordevo le labbra. Il mio appartamento era solo una piccola stanza con il letto nel mezzo, una piccola finestra, una piccola scrivania con una sedia e alcune altre cose in giro, un angolo cucina, un armadio a muro e un bagno. Ti stavi guardando in giro. Poco a poco hai capito perché ogni sera stavo al bar anche da sola, molto meglio di stare in quella stanzetta solitaria. Stavi seduto sul mio letto, mentre io stavo raccogliendo qualche cosa. All’improvviso mi hai preso la mano, mi ha cinto i fianchi. I nostri sguardi s’incontrarono come la prima volta al bar, e lentamente, delicatamente mi hai fatto sedere sul letto e mi hai fatto stendere. Poi hai fatto scivolare il tuo corpo sul mio e lentamente abbiamo cominciato a fare l’amore.

⇐ 53° capitolo

55° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.