52° capitolo

Per un breve momento siamo rimasti in silenzio, contemplando i pensieri dell’uno e dell’altro. All’improvviso, sembravi uscito da questo stato di trance, mi guardavi e hai chiesto: “Stavi per dirmi qualcosa?” Stavo ancora pensando a ciò che mi avevi appena detto e come te ero in trance. Milioni di pensieri affollavano la mia mente, perché mi stavo solo ora ricordando che era accaduto anche a me, nel mio piccolo appartamento. Stavo raccogliendo tutti i pensieri, quando mi hai fatto questa domanda. Ti ho guardato per un secondo come se non fossi là con me. “Daria, cosa succede?” Mi sono svegliata da questo stato ovattato, e ho cominciato a parlare, facendo a Luke una semplice domanda: “Da quando hai cominciato a venire nel mio bar…più o meno …” Mi hai guardato stupito per questa domanda, ma non mi hai chiesto nulla, mi hai solo risposto: “Più o meno un mese”. Io ho quasi sospirato, sussurrando: “Si un mese fa.” Ora nei tuoi occhi era ben stampata la domanda “Cosa?” Stavo ancora ricordando, ricordando ad alta voce: “…. e ci siamo scambiati il nostro primo sguardo appena pochi giorni dopo, lo ricordo bene. “Quello che è successo a te è successo anche a me…. voglio dire le pietre… Raido, Gebo e Algiz… avevo rimosso tutto questo, perché è stata solo una lettura che avevo fatto la stessa sera che sei entrato nel bar poche ore prima. Ciò che ci siamo detti e fatto, beh, l’avevo proprio dimenticato.” Sei rimasto senza parole ed io ero senza fiato. “Allora, quello che hanno detto…. é la verità”. Mi hai detto, guardandomi stupito.

⇐ 51° capitolo

53° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.