47° capitolo

Mentre ci abbracciavamo eravamo esausti, ma quello che sentivamo era ancora nell’aria, come se fosse elettrificata. Nei tuoi occhi c’era una evidente mancanza di sonno. Mentre io ho dormito, tu hai fatto in modo che al mio risveglio, io trovassi tutto quello di cui avessi bisogno. La colazione, qualcosa da indossare. L’amore che abbiamo fatto… L’anello che ho fissato per molto tempo, senza trattenere le lacrime. Mentre eri seduto sul divano con me sul tuo petto, ho capito che da un momento all’altro ti saresti addormentato. Nell’aria c’era ancora il tuo profumo. Ho socchiuso gli occhi e ho rivissuto ogni istante tutto fino al momento in cui ti sei addormentato. Senza fare nessuno rumore, ti ho lasciato dormire sul divano. Sono andata di sopra, appoggiandomi alla ringhiera. In mezzo alla stanza c’era ancora il sacchetto che avevi lasciato cadere, prima di fare l’amore. L’ho raccolto e mi sono seduta sul letto. Ho rovesciato il suo contenuto e ho guardato cosa mi avevi portato. Uno spazzolino da denti, un paio di mutandine, due magliette di cui una rossa a maniche lunghe di cotone e di raso. Mentre stavo guardando queste cose, il mio cuore è esploso e ho pensato: “Guarda cosa hai fatto per me” ho sospirato chiudendo per un secondo gli occhi, poi ho preso il sacchetto e sono andata in bagno per cambiarmi. Stavo vivendo un sogno anche io.

⇐ 46° capitolo

48° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.