36° capitolo

Hai sentito la necessità di chiudere gli occhi e di prendere e stringere le mie mani. Ero un po’ disorientata, ma la tua mano mi calmò. Entrambi abbiamo sentito che in quell’esatto momento attorno a noi, stava succedendo qualcosa. Abbiamo sentito ancora un nuovo suono che invadeva la grande stanza. Ho sussurrato: “Cosa succede?” e tu ancora con gli occhi chiusi, mi hai risposto sospirando: “Lo senti anche tu?” Era una nuova sensazione che lentamente ci stava pervadendo. Io stavo osservando la stanza. Tu non vedevi ciò che stavo vedendo io. All’improvviso il suono che era attorno a noi è entrato nei nostri corpi. In quei momenti, come una mano invisibile si è posata sul mio viso e ho dovuto chiudere gli occhi anche io. Qualcosa più grande di qualsiasi altra cosa, stava compiendo la sua magia. Abbiamo sentito tutto attraverso i nostri sensi, il nostro respiro, attraverso le mani che tremavano. Quello che abbiamo sentito, era qualcosa che era entrata in entrambi, e ora eravamo capaci di sentirci in un nuovo modo. Più forti. Avevamo ancora gli occhi chiusi. Non sapevamo cosa ci stesse aspettando. In quel momento li aprimmo.

⇐ 35° capitolo

37° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.