354° capitolo

reading11_forteOrmai più ci guadavamo, più dentro di noi cresceva la consapevolezza che eravamo pronti per il salto. Ci siamo addormentati con questo pensiero. La mappa di Blue City ti è caduta per terra mentre il mio volto era ancora sul tuo petto. La tua maglietta era lì dove doveva essere e mi accarezzava le spalle. Quella notte ci siamo incontrati più volte nei nostri sogni. Abbiamo camminato mano nella mano, poi ci siamo staccati, poi ci siamo ripresi. Sembrava che stessimo ballando e la nostra danza stesse raccogliendo tutte le emozioni di quel momento. Quando ci stavamo lasciando, sapevamo che subito dopo ci saremmo ripresi. I nostri cuori battevano forte e lo sentivamo anche quando sognavamo. Le nostre menti si sono collegate in modo forte, quella notte in un modo speciale. Il salto era vicino e inconsciamente ci siamo preparati anche mentalmente. Se qualcosa fosse andato storto, ci saremmo riuniti e trovati di nuovo. Come in quello strano sogno fatto in passato eravamo in appartamento… nel mondo reale. Il crocevia, un punto d’incontro per la nostra mente e la nostra anima. Quella notte l’avevamo attraversato molte volte e quando ci siamo svegliati, sembrava che l’avessimo dimenticato, invece non lo avevamo fatto. Quando ci siamo guardati, abbiamo sorriso e ci siamo baciati dolcemente. E quando hai tuffato i tuoi occhi nei miei, hai sospirato “Siamo pronti …” e io ho annuito arrossendo. Hai raccolto la mappa dal pavimento e insieme l’abbiamo fissata a lungo in silenzio. “È ora …” Quando hai pronunciato quelle parole, ho avuto un brivido che hai notato. Hai preso la mia mano e l’hai stretta nella tua. Hai aggiunto: “Il Piccolo con il più magro. Faranno loro il prossimo salto. Poi lo faremo noi ..” Detto questo, mi hai guardato profondamente e mi hai baciato la mano come fa un cavaliere con la sua principessa. Ci siamo guardati , poi abbiamo guardato fuori dalla finestra, dove potevamo vedere la baracca. Adesso, per davvero, stavamo aspettando di fare il salto e quello che ci aspettava lo avremmo scoperto presto.”

⇐ 353° capitolo

355°capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.