348° capitolo

lukelance1_forte-1Siamo rimasti ad ascoltare cosa aveva da dire The Big One. Ci sistemammo sull’unica sedia della capanna. Mi hai messo sulle tue gambe, mentre mi avvolgevi nel tuo abbraccio. Stava dando istruzioni al Little One e a Leaner One, che avevamo ricordato a Blue City, erano la mamma con suo figlio. Il Grande ha dato loro due fogli in cui era scritto dove dovevano andare e cosa dovevano portare nel nostro Mondo Parallelo. Quando The Big One ha dato il foglio a The Little One, sembrava orgoglioso e quando ha lasciato passare The Leaner One, ci ha sorriso. Abbiamo condiviso silenziosamente i nostri sguardi felici. Sembrava una cosa molto importante per lui e da quello che avevamo sentito, per lui, era solo il secondo salto che stava per fare. Quando ebbe il foglio tra le zampe, corse fuori e andò nella sua capanna per studiare il suo copione e ogni istruzione. Il Grande aveva aspettato che avesse lasciato la capanna e disse a The Leaner One “Per favore, prestagli attenzione .. è ancora piccolo e questo è solo il suo secondo salto … So di essere severo con lui, ma è perché ci tengo a lui … è dannatamente intelligente, ma è anche furbo “ Ascoltando queste parole, ci siamo guardati e ci siamo stretti le mani. In qualche modo The Big One ci ha commosso. D’ora in poi, abbiamo capito certe cose che non avevamo ancora capito. “Il Grande ha preso Il Piccolo sotto la sua protezione, quando Il Nulla aveva catturato i suoi genitori.” Ci sussurrò Kapi, senza essere notato. E con nostra grande sorpresa avevamo capito ogni sfumatura, ogni parola che aveva detto. I nostri cuori sono saltati in gola e alcune lacrime sono scese sul mio viso, ma subito dopo le ho asciugate. Per fortuna gli altri non se ne accorsero. Stavano discutendo altri dettagli per il salto. Il Grande e gli altri stavano discutendo su chi avrebbe saltato per primo. Sarebbero stati i Markùts, ma dall’angolo buio dove eravamo, la tua voce ha detto “Vogliamo farlo noi!’ Tutti si volsero verso la nostra postazione, sbalorditi. Mentre mi aiutavi ad alzarmi dalle tue ginocchia, hai ripetuto “Vogliamo fare il salto …” prendendomi le mani e insieme ci siamo diretti verso il grande tavolo. Abbiamo dato un’occhiata alla mappa di Blue City , guardando gli altri un po’spaventati, ma dovevamo solo guardare il Grande che ci fissò, per un lungo momento, poi si limitò ad annuire. Sotto il tavolo le nostre mani erano strette e si stringevano ancora di più.

⇐ 347° capitolo

349° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.