339° capitolo

lukelance1_forteMi hai guardato in silenzio, dopo aver ripetuto le tue promesse. Lentamente mi hai fatto scivolare sul letto. Ti ho lasciato fare. I nostri occhi erano come due magneti che non volevano staccarsi l’uno dall’altro. L’unica cosa che ci legava alla realtà e che non fossimo frutto dell’immaginazione di un’altra persona, era la tua mano sul mio ventre che cominciava ad accarezzare lentamente il mio corpicino. I nostri cuori si stavano fondendo l’uno nell’altro e i nostri occhi non avevano bisogno di ulteriori parole o altre promesse. Delicatamente, ti sei messo sopra di me e mi hai appena guardato accarezzandomi il viso con una mano, mentre con il gomito dell’altro braccio ti appoggiavi al materasso. Dolcemente le tue labbra erano appoggiate alla mia bocca. Quel bacio ci ha fatto prendere il volo e tutte le mie paure sono definitivamente svanite. Ho potuto vedere la città blu nei tuoi occhi e la tua grande voglia di visitarla con me al tuo fianco. Siamo rimasti così e ci siamo guardati a lungo. Le parole erano inutili e non avrebbero potuto spiegare cosa stavamo provando in quel momento. Inoltre, i nostri profumi si fondevano l’uno nell’altro. Lentamente, questa combinazione creava un’atmosfera ancora più intima e i nostri sguardi non volevano staccarsi l’uno dall’altro. La mia mano teneva il tuo viso. Per un attimo mi hai guardato concentrato e subito dopo, dolce ma deciso, mi hai penetrato facendomi gemere mentre chiudevo gli occhi per un secondo. Quando li ho riaperti, hai iniziato delicatamente a muoverti sempre più velocemente e non ti sei fermato a guardarmi, mentre io avevo ancora il tuo viso tra le mani. I nostri respiri veloci si sono fusi l’un con l’altro. Il nostro desiderio cresceva sempre di più. Ci siamo guardati, gli occhi spalancati, sentivamo che stavamo per raggiungere l’orgasmo. Qualche istante prima i nostri cuori si sono fermati e subito dopo hanno pompato sangue. Stavamo impazzendo. Io con le braccia alzate sopra la testa e tu che le tenevi tra le mani. Mi hai guardato e hai sussurrato “Ti amo tanto”, ho sospirato e ti ho baciato dolcemente.

⇐ 338° capitolo

340° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.