317° capitolo

Nel tuo sguardo si è disegnato un dolce sorriso. Ti sei alzato dal letto, delicatamente hai allungato le mani verso di me. Nell’aria c’era ancora quella strana atmosfera dove i nostri pensieri si rincorrevano e non c’era bisogno di parlare. I nostri cuori non hanno mai smesso di battere come un martello. Sapevamo che in breve tempo saresti stato in grado di mostrarmi qualcosa di incredibile. Ho potuto sentire la tua emozione, anche senza parole. Lentamente siamo scesi al piano di sotto. Senza chiedere nulla, hai preparato qualcosa da mangiare. Mi sono sistemata sul piccolo sgabello. L’unica cosa che riuscivamo a sentire erano i nostri respiri. Sapevamo che quello che volevi farmi vedere, il salto, poteva essere pericoloso. Prima non abbiamo potuto fare alcun tentativo, con la poca luce di Pyr: sarebbe stato pericoloso per lui. Se avesse rilasciato troppa luce in un tempo concentrato, le sue energie si sarebbero troppo indebolite per rilasciare un altro raggio di luce per me. Avevamo pensato a tutte queste cose mentre ci guardavamo facendo colazione. Le parole pronunciate erano inutili in quei momenti. Stavamo provando una grande emozione dentro e intorno a noi. Quando hai messo via i piatti, hai fatto un lungo respiro profondo, mi hai preso le mani, in un sussurro hai detto “Usciamo”, e hai aperto la porta. Insieme, siamo rimasti un secondo ancora sulla soglia dell’appartamento. Ci siamo guardati, tu mi hai preso per mano e abbiamo iniziato a camminare senza meta, L’unico posto che ci chiamava era la Burn Valley. La Burn Valley era l’unico posto che poteva darci la tranquillità che stavamo cercando. Abbiamo raggiunto la valle e abbiamo visto la montagna imponente davanti a noi. Abbiamo preso un respiro profondo. Sembrava che avessimo dovuto buttare via tutta l’aria dai nostri polmoni per prenderne una nuova. Sembrava avesse funzionato. Ci siamo sentiti meglio. Alla fine ci siamo messi uno di fronte all’altro. Mi stavi guardando così dolcemente che potevo solo dirti quanto ti amavo e con quelle parole hai capito che ero pronta a vedere quello che mi volevi far vedere. Eravamo uno di fronte all’altro, mani nella mano come quando eravamo nel bosco, e abbiamo potuto sentire le nostre emozioni intorno a noi. Erano così fantastiche e ho potuto sentirti dire in un sussurro “Ti amo tanto, Daria”, ti sei avvicinato e dolcemente mi hai dato uno dei tuoi baci più gentili e appassionati. Sono rimasta senza fiato.”

⇐ 316° capitolo

318° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.