279° capitolo

Mentre eravamo nel mezzo della Burn Valley, occhi negli occhi, ci siamo avvicinati lentamente finché non ho messo la mia mano sul tuo petto, lentamente l’ho fatta scivolare nella tua maglietta e ho sentito il tuo cuore che batteva veloce. Potevo sentire il tuo fluire entrare in me, come una dolce penetrazione. Siamo rimasti incantati da ciò che stavamo vedendo. Non lo sfondo intorno, ma solo noi, storditi l’uno dall’altro. Siamo rimasti così a lungo. Quella magica atmosfera non voleva andarsene e noi ne eravamo intrappolati. I seguaci del Nulla erano stati cacciati dal nostro Mondo e noi eravamo ancora lì. Il grande vortice ci circondava ancora per proteggere noi e la Burn Valley. Fenkuz con attenzione è sceso, dove eravamo e lentamente ha iniziato a camminare nella valle. Ci stavamo risvegliando da quello che sentivamo dentro, quando avevamo visto Fenkuz vagare nella valle. Stava facendo qualcosa con i suoi cristalli. Dovevamo ancora uscire da quell’atmosfera in cui eravamo avvolti. Mi hai accompagnato a sedere su una roccia e ti sei inginocchiato vicino a me. Mi tenevi la mano Fenkuz stava posizionando dei cristalli al confine della Burn Valley, soprattutto vicino alla grande montagna. Kapi stava volando sopra di noi, poi lentamente si è appollaiato vicino a te. Emetteva i suoi suoni striduli. Voleva spiegarci cosa stava facendo Fenkuz. Avevamo capito che i cristalli del Fenkuz avevano catturando tutta la nostra energia magica, quando eravamo nella valle da soli a compiere la nostra piccola magia. In qualche modo i cristalli di Fenkuz stavano costruendo un altro scudo. Catturavano la nostra magia e avrebbero protetto la Burn Valley se i seguaci del Nulla avessero tentato di entrare di nuovo nel nostro mondo. Quando Fenkuz ha posto l’ultimo cristallo al centro della valle, proprio dove eravamo noi, ogni fiore, pianta, albero rinacque. Anche la montagna stava rifiorendo. Quando Fenkuz è tornato da noi, siamo rimasti in silenzio ad osservare cosa aveva fatto il nostro amore. Le nostre mani si tenevano sempre più strette.

⇐ 278° capitolo

280° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.