276° capitolo

La tua voce sembrava la melodia giusta per concludere questa magia, mentre fuori stava accadendo qualcosa di strano. Sinceramente, forse non avevamo capito bene di cosa si trattasse. I versi striduli di Kapi non sembravano di felicità. Probabilmente erano un avvertimento. Eravamo ancora dentro la baracca e alla fine abbiamo capito che c’era qualcosa che non andava. Persino Fenkuz non aveva interpretato bene Kapi, che volava nervosamente nell’aria e stava venendo per avvertirci. Da quello che aveva capito Fenkuz, Kapi stava volando sopra la Burn Valley. Il grande uccello sul confine aveva visto una nuvola scura e minacciosa e all’interno aveva sentito alcune voci per nulla tranquillizzanti. Ci siamo guardati l’un l’altro e in un filo di voce, ho detto: “È tornato … il Nulla è tornato …!” Fenkuz stava ancora traducendo gli stridii di Kapi e, mentre cercava di calmarlo, disse: ‘No, il Nulla è stato sconfitto, ma sembrava che alcuni dei suoi seguaci abbiano provato a distruggere di nuovo il vostro mondo. Sembrava che, quando eravate nella foresta, avete speso gran parte delle vostre energie per farla rinascere e avete lasciato scoperta una piccola parte della Burn Valley e loro hanno trovato un varco per entrare, ma per fortuna il varco è sottile per farli entrare tutti in una volta sola” Stavamo guardando prima Kapi poi Fenkuz che stava raccogliendo le informazioni dal suo amico, poi ci siamo guardati allo stesso tempo, abbiamo chiesto “… lasciato scoperto?’ A questo punto Fenkuz ha parlato: “ Il vostro amore ha un grande potere. È in grado di coprire, difendere tutto ciò che vedi in giro, anche senza fare nulla. Lo vedi lassù? ” Fenkuz indicava la moltitudine di colori sopra di noi. Abbiamo annuito. Ha continuato: “Queste sono le tue ultime emozioni. Sono così potenti. Possono proteggerci, ma dobbiamo colmare quel varco nella Burn Valley. Finché l’effetto delle emozioni funziona, siamo al sicuro, ma dobbiamo studiare un piano, se non vogliamo che il varco si apra di più “. Abbiamo guardato Fenkuz in silenzio e sapevamo che il nostro Mondo Parallelo era l’unica cosa di cui dovevamo davvero prenderci cura. C’era il nostro grande amore e abbiamo dovuto lottare per questo e ora anche per ciascuno dei nostri amici.

⇐ 275° capitolo

277° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.