268°capitolo

Mi guardavi con i tuoi occhi in cui potevo perdermi anche per un secondo che poteva durare un’eternità. Le nostre emozioni crescevano sempre di più. Le nostre mani erano ben strette. Con quello che stavamo provando attraverso i nostri corpi, le nostre menti sembravano impazzire, ed erano sempre più connesse. Non abbiamo aperto bocca per parlare, ma ci siamo chiesti: “Cosa sta succedendo?” Tutto, intorno a noi, stava diventando più luminoso. Ci sembrava di volare, ma eravamo fermi. Eravamo avvolti dalle più grandi emozioni e le stavamo provando nello stesso istante. Non ci eravamo accorti che Fenkuz aveva piazzato intorno a noi piccole gemme e che l’energia proveniva da quei piccoli cristalli rossi. Sembravano rubini. Eravamo nel loro vortice di polvere rossa e sottile che saliva verso il cielo. Era come una magia. I raggi di sole che entravano nel bosco erano mescolati a quel rosso e volteggiavano. Era una delle cose più belle a cui stavamo assistendo. E sapevamo di essere noi a generarla. Una lacrima è riuscita a rigare il mio viso, mentre ancora ci guardavamo intensamente. Intorno a noi tutto sembrava più magico del solito. Quella foresta, ultimo confine del nostro Mondo Parallelo, piena di rami intersecati, ora con noi dentro, sembrava che ci dicesse: “Le vostre anime si stanno unendo ancora di più”. Eravamo ancora dentro quel vortice che girava intorno a noi, abbiamo visto tutti gli amici pelosi. Lentamente erano tornati e sembravano come in attesa di qualcosa. Anche il Piccolo Morgur era attento e in qualche modo anche serio. Dolcemente la polvere sottile del vortice rosso stava scomparendo e stavamo riprendendo fiato facendo un nuovo respiro profondo. La foresta, con i suoi colori e suoni, era totalmente rinata. Dolcemente ci siamo risvegliati da quel “sogno” e ci stavamo guardando intorno. Non ci eravamo resi conto di tutto questo. Io stavo tremando, non capivo perché. Ho appena guardato Luke e gli ho detto “Abbracciami forte”. Mi sono tuffata nel tuo petto e dopo un po’ mi sono sentita meglio. Fenkuz e gli altri amici pelosi ci stavano guardando. Poi Fenkuz disse: “Con questo, avete dato la prova che il vostro amore è molto potente e ora la tua anima è consacrata per stare insieme per sempre nell’eternità”. Il Piccolo Morgur ha sussurrato “come un matrimonio …” Il Grande gli ha risposto “No … è qualcosa di più grande, è un legame che unisce due anime e qualunque cosa accada, potranno sempre ritrovarsi”, poi ha anche aggiunto ” Ridare vita a un bosco come questo, è segno di un amore profondo ‘. Il piccolo Morgur ha guardato prima il Grande, poi è venuto da noi.

⇐ 267° capitolo

269° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.