251° capitolo

Stavamo guardando il ciondolo, e Fenkuz era ancora davanti a noi. Sembrava avesse qualcosa da aggiungere. Si è avvicinato, ci ha preso di nuovo le mani tra le zampette e ci ha detto: “Questo mondo magico è nato grazie al vostro amore speciale. Vi siete riuniti dal passato e state vivendo l’amore che non avete vissuto allora. Le vostre anime si stavano cercando da troppo tempo. Non hanno mai smesso di cercarsi, e ora … guardate cosa avete fatto … “ Fenkuz lasciò le sue parole sospese. Si voltò per andare. Un’altra voce si stava aggiungendo alle sue parole: “Ci saranno altre cose da scoprire, da fare, da sentire …” Era Pyr che lentamente si era svegliato e stava ascoltando il suo amico. “Questi cristalli sono entrambi magici e possono fare molte grandi cose, come voi”’ Infine anche i Markùt si sono pronunciati: “Il vostro amore è sopravvissuto attraverso i secoli. Avete sconfitto l’unica cosa che poteva distruggere tutto questo. Vi saremo vicini ”. Ascoltandoli ci siamo commossi. Ci siamo resi conto che fin dal primo sguardo al bar, dallo scintillio dei nostri occhi, poco a poco sarebbe nato questo mondo. Da una minuscola particella di polvere, durante quei primi giorni passati nel «tuo appartamento» da qualche parte, stava crescendo il Nostro Mondo Parallelo. I nostri cuori stavano esplodendo e, senza dire niente, abbiamo annuito. Siamo rimasti senza parole per la bellezza delle parole che ci avevano detto Fenkuz, Pyr e i Markùts. Lentamente ci avevano lasciati soli. Eravamo ancora seduti sulla scaletta del nostro appartamento. Ti sei alzato, hai allungato la mano verso la mia, mi hai aiutato ad alzarmi e con la tua dolce voce hai detto: “Camminiamo”. Con un lento avanzare abbiamo attraversato il lago. Il Piccolo Morgur ci ha notato ed è corso subito verso di noi. Era felice di vederci. L’ho accarezzato, mentre da lontano il Grande lo chiamava. È tornato indietro. Stavamo continuando il nostro lento e silenzioso cammino, mentre l’unica cosa che potevamo ascoltare erano i nostri cuori. Stavano impazzendo.

⇐ 250 capitolo

252° capitolo ⇒