250 capitolo

Sapevamo che dovevamo aprire a Fenkuz. Niente era casuale nel nostro Mondo Parallelo e ora Fenkuz doveva dirci qualcosa di importante, ma Fenkuz avrebbe dovuto aspettare alcuni minuti. Eravamo pienamente consapevoli di dover andare avanti. Non c’erano pretesti per tornare indietro. I nostri cuori battevano all’unisono. Un ultimo sguardo, un ultimo respiro profondo, un ultimo bacio e poi avremmo aperto la porta grigia. In qualche modo, ci stavamo già vedendo proiettati nel nostro futuro. Futuro, questa parola che poteva contenere tutto e niente. Insieme siamo andati ad aprire la porta. Fenkuz ci stava guardando e lentamente disse: “C’è qualcosa che dovete sapere su di voi e sul futuro del vostro mondo”. Lentamente ma da lontano si stavano avvicinando i Markùts. Pyr stava ancora dormendo. Fenkuz stava cercando le parole giuste per iniziare il suo discorso. “Da questa notte avete iniziato il nuovo cammino nel vostro mondo. Sconfiggere il Nulla, il più grande nemico di questo mondo. Senza rendervene conto, avete gettato le basi per proteggerlo … ” Ci guardammo, mentre Fenkuz tirava fuori qualcosa da una piccola borsa di pelle. Ha continuato a parlare avvicinandosi a noi. Mi ha preso la mano sinistra dove porto sempre l’anello con l’ametista, poi ha preso la tua mano mettendovi dentro un minuscolo cristallo. Stavi per aprire la mano per osservarlo, ma prima hai guardato Fenkuz. Lui ha annuito e così hai visto cosa ti aveva dato. Era un minuscolo opale. “Questo opale contiene parte del tuo grande amore e con l’anello di Daria ha un grande potere”. Non avevamo detto niente. Siamo rimasti sbalorditi. Fenkuz aveva ancora la mia mano sinistra nella sua zampetta. L’ha portato accanto all’opale che era nella tua mano per mostrarci come funzionavano i due cristalli insieme. Una magica luce combinata si sollevò nell’aria. “Questo è il tuo scudo … il nostro scudo.” Mentre parlava, Fenkuz stava maneggiando l’opale. In pochi secondi aveva creato un ciondolo e alla fine lo ha messo al collo di Luke “.

⇐ 249° capitolo

251° capitolo⇒