245° capitolo

I nostri sguardi si tuffarono l’uno nell’altro e la nostra passione sbocciò. I nostri dolci baci erano come carezze delicate. Sapevamo che stavamo rafforzando il nostro mondo. Le luci fuori erano il testimone. Ci stavamo baciando, ti sei fermato, mi hai guardato e senza alcuno sforzo, mi hai preso tra le braccia e senza accorgercene eravamo già a letto. Mi hai fissato per un po’, ma quel momento sembrava non avere fine. Il nostro respiro è diventato sempre più veloce. Le mie mani sono scivolate dentro la tua maglietta e mi sono morsa le labbra finché non ti sei avvicinato per baciarmi ancora. Avevo ancora la maglietta tra le mani quando è esplosa la tua passione. Improvvisamente, la maglietta è caduta sulle tue braccia. Sono rimasta senza fiato, mentre mi baciavi il collo e la tua mano mi toccava il ventre fino ad arrivare a tenermi il fianco. Ci guardammo mentre dolcemente i nostri corpi diventavano uno solo e condividevamo i nostri fluidi. Sentivamo che qualcosa stava accadendo intorno a noi, all’interno del nostro appartamento. Siamo rimasti così, gli occhi negli occhi quando abbiamo raggiunto insieme il massimo del nostro piacere. Eravamo anche connessi mentalmente e le nostre luci andavano e venivano attraverso le nostre menti. Quello che stavamo vedendo non appena un attimo prima per raggiungere l’orgasmo, era stato uno dei più belli che avessimo visto. Inconsapevolmente sapevamo che il motivo erano le luci fuori.

⇐ 244°capitolo

246° capitolo ⇒