226° capitolo

Ci siamo stretti forte le mani, mentre Fenkuz era davanti a noi e stava per parlare. Eravamo senza fiato per ciò che ci circondava. Quell’atmosfera era lattea e tutto era sospeso, come il nostro respiro. Alla fine Fenkuz parlò: “Questa parte del vostro Mondo Parallelo è nato nell’esatto momento in cui vi siete incontrati in quel bar”. Ci scambiammo una rapida occhiata. Fenkuz ci diede un attimo per riprendere fiato. Sapeva che la storia che ci stava raccontando poteva essere un po’ assurda, ma non lo era affatto. Entrambi sospirammo, mentre cercavamo di fare attenzione alle sue parole. Con la sua voce roca continuò a spiegarci: “Avete, voi, creato ogni piccolo cristallo e questa soffice atmosfera. Ad ogni sfumatura corrisponde ogni piccola emozione che avete provato durante la vostra esperienza di vita insieme. L’anello che le hai donato” – indicando te e la mia mano – “E’ stata la chiave per tutto quello che vedete intorno a voi ma il Nulla è arrivato prima che io prendessi il magico potere dall’anello. Sarebbe stato necessario anche un piccolo raggio di sole e il gioco sarebbe stato completato, ma il Nulla è arrivato prima. Sono stato risucchiato in quella tana, ma sono stato capace di raccogliere i cristalli principali delle vostre emozioni….” Lasciò queste parole fluttuare nell’aria. Avevamo ascoltato Fenkuz completamente immersi nelle sue parole. “Ma il Nulla quando è arrivato?” hai chiesto a Fenkuz guardandomi. “Penso che tu lo sappia”. Abbiamo sospirato insieme. In un sussurro ho risposto: “Quando abbiamo incontrato la tua ex nel bar e tu hai visto il Nulla nei suoi occhi, quando hai visto il vuoto nel suo sguardo….” Fenkuz annuì e continuò: “Sono stati due giorni veramente duri per entrambi. E noi lo sappiamo bene: le cose brutte crescono più velocemente delle cose belle, ma non è stata solo colpa di Luke. E’ stata anche colpa tua” Io lo sapevo. Avevo lasciato i miei genitori decidendo di vivere da sola. Ma Fenkuz non voleva lasciarci con questi sensi di colpa: non poteva. Si avvicinò, ci prese le mani e le unì nelle sue zampette e: “Ma ora tutto è passato. Il cerchio si è chiuso. Il Nulla è stato sconfitto. Questa parte è, finalmente completa. Solo una cosa: prendetevi cura dei vostri sentimenti, delle vostre emozioni. Ormai è davvero difficile trovare due anime gemelle come voi e solo due anime gemelle possono creare questo.

⇐ 225°capitolo

227° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.