210° capitolo

Ci addormentammo l’uno nelle braccia dell’altro. Sentivamo il nuovo flusso magico rallentare sempre più e allo stesso tempo diventare sempre più grande dentro di noi. Era come un pugno soffice che si espandeva dentro di noi e prendeva possesso dei suoi spazi. Stavamo dormendo, ma sentivamo tutto. La nostra connessione diventava sempre più forte e anche se dormivamo continuavamo a condividere alcuni pensieri. Quando ci siamo svegliati mi hai detto: “E’ incredibile come la nostra connessione ci faccia sentire”. In risposta ti ho solamente stretto la mano e ti ho sorriso con gli occhi chiusi. Sapevo che mi stavi fissando e: “Come sei bella” è stata la conferma. Lentamente ho aperto gli occhi. Mi stavi sorridendo. Il nuovo flusso magico stava completando il suo percorso. Lo sentivamo. Eravamo stesi sul letto, uno di fronte all’altro. Quasi inconsapevolmente, abbiamo sentito il bisogno di sfiorarci i palmi delle mani. Dolcemente lo abbiamo fatto e con tutta la coscienza che avevamo, abbiamo capito che avevamo superato anche questo passaggio del nostro cambiamento. “E’ fatta” abbiamo detto all’unisono. Più il tempo passava, più diventavamo veramente una cosa sola e i nostri sentimenti, le nostre sensazioni stavano dando il benvenuto definitivamente al nuovo flusso magico. O era il nuovo flusso magico che ci dava il suo benvenuto?

⇐ 209° capitolo

211° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.