21° capitolo

Il vaso di Pandora, ormai era stato aperto. Dovevo solo andare avanti. Nei tuoi occhi c’era una sorta di sorpresa mischiata ad una dolcezza che solo io potevo vedere. Mi stavi guardando con gli occhi spalancati, come se non credessi alle mie parole. In un sussurro mi hai detto: “Per favore, dimmi di più’” Ti ho guardato. Il mio respiro era diventato corto. Quei secondi sembravano i più lunghi della mia vita. Ho raccolto tutti i miei pensieri e come proiettili sparati da una pistola sono diventati parole e le parole sono diventate il mio racconto. “Da quando sei entrato nel “mio bar”, ho sentito qualcosa dentro di me. Poi, come hai raccontato tu, ho notato che i tuoi amici poco a poco, ti hanno lasciato solo. Ero dispiaciuta per te. Là, al mio tavolo, ho scritto le mie poesie sull’essere umano, come ti ho detto. Ma da quando i nostri occhi si sono incontrati e tu hai cominciato a sorridermi, ho sentito qualcosa e da lì, ho cominciato a scrivere poesie su di te. Ogni notte, mi sono messa al mio tavolo, speravo che mi notassi, e speravo anche in un piccolo sorriso da parte tua”. Mentre parlavo mi guardavi in silenzio. Non sapevo cosa pensare. Stavo per continuare, ma mi hai preso le mani. In silenzio le stavi guardavi mentre le accarezzavi. All’improvviso mi hai fissata negli occhi ed hai sussurrato: “Anche io, speravo di vederti seduta al tuo tavolo. Da quando i miei amici mi hanno lasciato, tu sei stata l’unica ragione per cui sono tornato in quel bar ogni notte.”

⇐ 20° capitolo

22° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.