202° capitolo

Eravamo ancora sotto l’albero abbracciati l’uno all’altro, mentre questi piccoli animaletti stavano finendo il loro lavoro. Uno di loro ci diede una specie di binocolo e ci invitò ad usarlo. Ce lo diede con una mossa veloce e scappò via. Sembrò timidamente spaventato per averci soltanto sfiorato. Si nascose dietro un cespuglio e rimase a guardarci. Volevano mostrarci cosa avevano fatto. Sei stato il primo a guardare, ma non hai visto niente di particolare. Poi me lo hai passato. Il tuo sguardo mi disse tutto. Ho guardato verso il punto in cui stavano lavorando, ma anche io non vidi nulla, eppure qualcosa doveva essere successo. Volevo capire cosa e chiusi gli occhi. Ti presi la mano e insieme prendemmo un lungo respiro. Subito dopo tutto fu immediatamente più chiaro. Il nostro Mondo Parallelo era nato appena pochi secondi dopo che ci eravamo scambiati il nostro primo sguardo al bar quella notte. Nacque, però, anche il Nulla, quella terribile linea sottile che avrebbe potuto risucchiare tutto in pochi istanti e avrebbe potuto cancellare il nostro passato, presente e anche le nostre vite future. La nascita del Nulla aveva circondato il nostro mondo. Avevamo realizzato solo in quei momenti che il lavoro di questi piccoli animaletti pelosi era davvero importante e la nostra aurea magica residua era davvero necessaria per questi piccoli lavoratori. Rafforzavano i confini del nostro mondo contro il Nulla. Ogni volta che abbiamo visitato il nostro Mondo avevamo lasciato qualche residuo della nostra aurea magica e loro hanno lavorato con essa. Ma ora che avevamo speso un’intera notte nel nostro Mondo avevano preso più aurea magica residua e hanno avuto la possibilità di lavorare con più calma e rendere i confini del nostro mondo più resistenti contro il Nulla. Ho avuto la possibilità di vedere l’ultimo animaletto peloso che attraversava una specie di sentiero. Rimasi sorpresa nel vedere che la sua pelliccia da un colore arcobaleno stava diventando di nuovo marrone. Volevo mostralo a Luke, ma l’esserino è stato più veloce. Era già di fronte a noi, prima che riuscissi a passare il binocolo a Luke.

⇐ 201° capitolo

203° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.