177° capitolo

Mi stavi ancora guardando, sorpreso di quante cose sapessi. Lo ero anche io! Ma quello che non sapevamo era che avevamo poco tempo da spendere nel nostro mondo parallelo. I Markùts con i loro occhi grandi e il loro gironzolarci attorno, volevano avvertire che era tempo di andare via. Erano preoccupati, lo potevo sentire. Con le loro zampette, la loro vocina e il loro sguardo, ci hanno condotto verso il cancello da dove eravamo entrati. Dovevamo di nuovo attraversare quella linea sottile, dove avevamo sentito il nostro respiro farsi corto. Dovevamo nuovamente attraversare il Nulla. Ci stringemmo le mani e facemmo un respiro bello profondo. Per un ultima volta ci voltammo e salutammo i Markùts Un secondo più tardi, stavamo attraversando il punto di ritorno oltre il cancello arrugginito. Mano nella mano entrammo nell’appartamento, con tante domande nella testa. Lentamente le risposte vennero senza alcuno sforzo. Eravamo ragionevolmente un po’ affamati. Sei andato in cucina e hai preparato qualcosa. L’unica e sola ragione era nelle nostre menti. La più razionale. Ti ho aspettato per parlare… per spiegare perché i Markùts erano preoccupati e perché ci hanno spinto fuori dal Mondo Parallelo. “Se fossimo rimasti là per troppo tempo, tutto sarebbe imploso insieme a noi e a tutto quello che abbiamo creato finora.”. “Sarebbe stato tutto distrutto” hai sussurrato, guardandomi. “Come l’incantesimo di Cenerentola” ho aggiunto senza rendermi conto che lo stavo dicendo ad alta voce “…e saremmo stati uccisi da ciò che abbiamo creato, fosse anche la cosa più bella del mondo. I nostri sentimenti.” Hai lasciato cadere il bicchiere che avevi in mano, sei corso da me, mi hai preso il volto fra le mani e hai detto: “Non permetteremo mai che accada”. Sospirammo. Ti baciai il palmo della mano.

⇐ 176° capitolo

178° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.