159° capitolo

Per alcuni minuti provammo a liberare la nostra mente da tutto ciò che stava accadendo intorno a noi ma non smettemmo di guardarci. Sentivamo le nostre menti sempre connesse, ma dovevamo uscire dai confini che avevamo costruito. Ci stavamo allontanando l’uno dall’altra liberamente con le nostre menti, ma è stato incredibile come si siano incrociate di nuovo in pochi secondi. E’ stato come se ci fossimo incontrati nuovamente in un grande crocevia. Noi con tutte le nostre emozioni e tutto in pochissimi secondi, come un incontro casuale. Scuotemmo la testa e all’unisono dicemmo: “Non è possibile.” Differenti menti nello stesso posto. Pensammo ad altre cose, ma era inutile. Eravamo legati, anche provando ad andare altrove con la mente, ci ritrovavamo. Sempre Ci chiedemmo: “E’ questo il nostro mondo parallelo?”. Ma lo sapevamo. Era una stupida domanda. Lo era sicuramente. Lentamente stavamo imparando a proteggerci in caso di pericolo. I nostri cuori hanno cominciato a battere forte più del solito, perché sapevamo che stavamo entrando in un altro mondo. Ormai il mondo reale era solo un involucro in cui stavamo vivendo solo per mera necessità, e in breve tempo tutto sarebbe cambiato. Stavamo facendo i veri primi passi verso un mondo ancora misterioso, ma allo stesso tempo meraviglioso.

⇐ 158° capitolo

160° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.