156° capitolo

Come se ci fossimo risvegliati da un sogno, eravamo circondati da una sensazione ovattata, avvolti da una nuvola soffice di chiffon. Mentre eravamo sdraiati, le nostre sensazioni erano leggere e noi come loro. I nostri pensieri potevano volare intorno a noi e tutto divenne leggero. Anche le nostre anime. Eravamo in questa magica atmosfera. Tutto divenne bianco come la prima notte che siamo andati nel mio appartamento. I mattoni rossi della stanza da letto non esistevano più. Tutto divenne l’eco di se stesso. Era come se assistessimo a questa piccola trasformazione, attorno e soprattutto dentro di noi. La città si stava per svegliare, un nuovo giorno stava arrivando e noi stavamo aspettando qualcosa. Lo sentivamo. Ci guardammo profondamente, mentre i cuori battevano forte. La sensazione ovattata lentamente stava svanendo, altre ne stavano prendendo il posto e stavano per avvolgerci. Ci sentivamo così leggeri che abbiamo pensato di poter prendere il volo, ma ovviamente era solo un’impressione. Ci bastava guardarci per sentire tutto l’uno dell’altro. Ci siamo resi conto che la nostra connessione mentale stava crescendo veloce e ormai ogni discorso che avevamo fatto su questo Mondo Parallelo era la pura realtà e noi ci eravamo dentro. Di sicuro, non stavamo impazzendo.

⇐ 155° capitolo

157° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.