147° capitolo

Dopo quel respiro profondo mi hai ripreso per mano guardandomi. Hai sussurrato: “Sembra che ci chiami”. Sapevamo cosa fosse. Il Nostro Mondo Parallelo era pronto ad accoglierci. Stavamo ancora lottando contro il logico e l’illogico. In tutto questo niente aveva un senso: razionale o irrazionale. Era solo il nostro ‘essere umano ‘ che voleva avere ragione. Niente di tutto quello che ci era accaduto poteva avere una parte razionale. Avevamo aperto quella porta e in qualche modo, prima o poi, avremmo dovuto attraversarla. Avevamo visto che facevamo parte di un magico mondo e, col passare dei giorni ne eravamo sempre più consapevoli. E questo mondo si era già aperto due volte. Ci stavamo facendo molte domande. Domande che non avrebbero avuto risposte, se non ci fossimo lanciati dentro questo mondo. Pur senza consultarci, arrivammo alla stessa conclusione. I nostri sguardi erano uno dentro l’altro. I nostri cuori battevano forte e le nostre teste, come le nostre anime, sembravano immerse in un liquido amniotico. Quasi fossimo stati chiusi in una conchiglia ovattata. Ma eravamo liberi. Ci potevamo muovere, dentro di noi stava accadendo qualcosa. Stava entrando una nuova specie di energia che ci penetrava lentamente. Per tutta la durata di questo “transfer”, non smettemmo di fissarci. Stava andando avanti da diversi minuti. Stava succhiando tutte le nostre energie residue. Eravamo stanchi. Lentamente gli occhi si stavano chiudendo e dolcemente ci siamo addormentati abbracciati.

⇐ 146° capitolo

148° capitolo⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.