139° capitolo

Mi sono bloccata davanti a quel cancello perché sentivo che tutto intorno stava correndo troppo rapidamente e volevo fermarmi per un momento. Volevo raccogliere tutte quelle informazioni che in quei giorni avevamo messo insieme. Ti ho guardato e ti ho detto: “Non voglio bruciare nessuna tappa con te. Ora posso dire che la mia caduta al bar è stata non casuale, perché tutto questo doveva succedere. Non percorriamo i tempi. Non lasciamoci tentare di dare un’occhiata al futuro. Stiamo vivendo il presente e lasciamo che sia così”. Mi stavi guardando con i tuoi occhi che ho sempre amato sin dal primo sguardo e ho potuto vedere anche tutta la tua dolcezza. Ho continuato:” In qualche modo, ho già visto questo cancello con Dagaz impresso sopra.” Nei tuoi occhi c’era quel luccichio che avrebbe potuto illuminare l’intera città. Alla fine mi hai sussurrato, guardandomi intensamente: “Hai ragione, mia principessa” Avevamo visto il nostro passato. Stavamo vivendo un magico presente. “Viviamolo!”. Ti volevo baciare, ma sono rimasta ipnotizzata dal tuo sguardo e non mi sono resa conto che ti stavi avvicinando. Sei stato tu a baciarmi.

⇐ 138° capitolo

140° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.