126° capitolo

Ci guardammo appassionatamente come non avevamo fatto mai prima. Lentamente le nostre mosse divennero quelle. Le mie dita sbottonarono la camicia che indossavi e scivolarono dentro. Aspettavi. La camicia cadde sulle tue braccia, mentre mi mordevo le labbra per l’eccitazione. Senza dire nulla ti sei avvicinato, dolcemente mi hai preso fra le braccia e mi hai portato di sopra. Con la massima dolcezza mi ha sdraiato sul letto e lentamente hai cominciato a levarmi la maglietta. Mi baciavi ancora. Ero alla tua mercé. Sapevamo che quello che stavamo facendo era legato a ciò che avevamo visto pochi minuti prima. Sentivamo che tutta quella passione, in qualche modo doveva essere bruciata. Ci siamo dati piccoli soffici baci, i più coinvolgenti. Eravamo avvolti nella nostra passione. I respiri erano corti ma continui. Ci stavamo donando l’uno all’altro nel modo più dolce possibile. I baci di tanto in tanto erano interrotti, perché ci volevamo guardare negli occhi e sapere che non era un sogno. Ci baciammo dolcemente per ore e solo dopo, quando la passione era al colmo ci siamo uniti in un corpo unico. In quel momento, sei esploso dentro di me… insieme a me.

⇐ 125° capitolo

127° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.