103° capitolo

Eravamo rimasti così, abbracciati, senza dire una parola per tutto il tempo che abbiamo ritenuto necessario. Abbiamo sentito i nostri cuori battere a volte veloce a volte lentamente. Sentivamo ancora i sentimenti scorrere dentro di noi, anche se quella sensazione, un poco alla volta stava svanendo e anche se ognuno di noi sentiva che una piccola parte dell’altro gli restava dentro facendo crescere sempre di più la nostra connessione. All’improvviso ti sei sistemato sullo schienale del letto e hai fatto un respiro profondo. Quei sentimenti che provavamo non volevano andare via, poi mi hai sussurrato: “Fin dal nostro primo sguardo ho saputo che per me saresti stata una persona speciale. Nei tuoi occhi c’era un mondo senza confini e tu mi ci hai portato” Il mio cuore stava battendo forte. Mi stavi dicendo le stesse cose che avrei voluto dire io a te. Ero senza fiato e allo stesso tempo incantata dal suono della tua voce. Mi stavi dichiarando il tuo amore. Ormai potevi sentire il calore che si espandeva rapidamente nella mia anima e potevi sentire i miei sentimenti, identici ai tuoi, senza aggiungere nient’altro. Le tue parole risuonavano in quella piccola stanza e rapidamente ci avvolgevano dolcemente. Volevo essere abbracciata ancora una volta. Abbracciati, un sussurro volò in aria. “Ti amo”.

⇐ 102° capitolo

104° capitolo ⇒

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.